Altri Atti

Layout e indicazioni per l’apposizione del marchio “Regione Lombardia” sulle livree degli autobus (d.g.r. n. X/5619/2016 e d.g.r. n. X/6024/2016).

La Regione Lombardia ha definito il layout e le indicazioni per l’apposizione del marchio “Regione Lombardia” sulle livree degli autobus adibiti al trasporto pubblico locale finanziati con le d.g.r. n. X/5619/2016 e n. X/6024/2016.

Per quanto riguarda le colorazioni degli autobus vigono le regole stabilite dal decreto 21 dicembre 2004, n. 23032, di seguito riepilogate:

  • arancio per gli autobus urbani e azzurro per quelli interurbani (a meno di deroghe richieste e assentite);
  • fascia orizzontale di colore verde denominato Verde Lombardia (RAL 6018, Ford J 1977, D o PANTONE 368), alta cm 15, che corre lungo tutto l’automezzo sia sui fianchi che davanti o dietro e si adatta alle sagomature della carrozzeria. La fascia può essere posizionata sia nella parte alta del veicolo sopra i finestrini che nella zona sottocinta;
  • bordatura di sicurezza laterale e posteriore di colore bianco o giallo dell’altezza di 5,5 cm posizionata nella parte estrema in basso con la funzione di identificazione dell’ingombro del veicolo.Fatti salvi segnali e indicazioni relativi al veicolo, al servizio e alla sicurezza il cui posizionamento viene stabilito dalle aziende di trasporto, in conformità alle norme di legge vigenti, Regione Lombardia fornisce le indicazioni per il posizionamento del marchio, degli enti competenti per il servizio e delle aziende che esercitano il trasporto.
    I marchi devono essere inseriti nella fascia verde, non superare i 13 centimetri di altezza e essere posizionati come segue:

    Lato destro e sinistro autobus:
  • il marchio di Regione Lombardia unito alla dicitura “Cofinanziato da” (file in allegato versione.pdf e versione.eps per stampa) deve essere posizionato in asse rispetto alla ruota anteriore;
  • i marchi dell’ente competente per il servizio e dell’azienda che lo opera devono essere posizionati in asse rispetto alla ruota posteriore;

    Fronte autobus:
  • il marchio “Lombardia in movimento” deve essere posizionato sul lato sinistro;

    Retro autobus:
  • il marchio di Regione Lombardia in abbinamento alla dicitura “Cofinanziato da” deve essere posizionato sul lato sinistro;
  • opzionale l’inserimento del logo/marchio aziendale.Sono disponibili:
  1. il file .pdf e vettoriale (formato .eps eventualmente da richiedere) del marchio di Regione Lombardia in abbinamento alla dicitura “Cofinanziato da”;
  2. il file .pdf del marchio “Lombardia in movimento”;
  3. i figurini degli autobus urbani e interurbani con le indicazioni del posizionamento dei marchi nella banda verde.

N.B.: Regione Lombardia chiede figurini, ovvero documentazione fotografica, con evidenza del posizionamento dei marchi per le diverse tipologie di autobus finanziati con le d.g.r. n. X/5619/2016 e n.X/6024/2016 a infrastrutture_e_mobilita@pec.regione.lombardia.it.


Contributi pubblici per il rinnovo di autobus – Colorazione e immagine dei mezzi

Riepilogo delle norme vigenti:

  • n. X/4356 del 20 novembre 2015 “Riparto contributi per il rinnovo del materiale rotabile su gomma adibito esclusivamente a servizi di trasporto pubblico locale – anno 2015” e la successiva n. X/4958 del 21 marzo 2016 “Determinazioni in merito ai contributi regionali per le spese di investimento per progetti di riqualificazione del trasporto pubblico regionale e locale – Disposizioni in merito al piano di riparto autobus relativo all’anno 2015 e ai piani di riparto autobus relativi all’anno 2012 e precedenti;
  • n. X/5619 del 26 settembre 2016 “Riparto contributi per il rinnovo di autobus adibiti esclusivamente a servizi di trasporto pubblico locale a valere sulle risorse regionali anni 2017 e 2018”;
  • n. X/6024 del 19 dicembre 2016 “Riparto contributi per il rinnovo di autobus adibiti esclusivamente a servizi di trasporto pubblico locale a valere sulle risorse di cui al decreto del ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il ministro dell’economia e delle finanze, n. 345 del 28 ottobre 2016”;

Regione Lombardia ricorda che le medesime stabiliscono, in generale:

  1. la necessità di attenersi a quanto disposto:
    –  dal decreto_21_dicembre_2004_n.23032 “Autobus adibiti al trasporto pubblico locale.
    –  dalla d.g.r. 25 ottobre 2013, n. X/833 “Obiettivi e indicatori per il trasporto pubblico locale anche ferroviario di cui al dpcm 11 marzo 2013. Attuazione dell’art. 16 bis del d.l. 95/2012 convertito in l. 135/2012” che ha approvato il piano di riprogrammazione dei servizi di trasporto pubblico locale anche ferroviario di cui all’art. 16 bis, comma 4, del D.L. 95/2012 convertito in L. 135/2012, e all’art. 3 del DPCM 11 marzo 2013; Colorazione e immagine esterna dei veicoli” contenente le prescrizioni tecniche aggiornate relative agli autobus da destinare ai servizi di trasporto pubblico locale;
    –  dalla d.g.r. 26 giugno 1980, n. II/33044 “Manuale normativo per la realizzazione e la gestione del sistema informativo dei trasporti regionali” che ha dettato le prescrizioni tecniche per la marcazione degli autobus da destinare ai servizi di trasporto pubblico locale e s.m.i.;
  2. che, al fine di promuovere l’immagine coordinata e l’identificazione unitaria tra i vari vettori operanti nel medesimo bacino, potrà essere richiesta specifica deroga alla disciplina vigente, che potrà essere disposta con atto del dirigente competente, in attuazione della d.g.r. X/833 del 25 ottobre 2013 “Obiettivi e indicatori per il trasporto pubblico locale anche ferroviario di cui al d.p.c.m. 11 marzo 2013. Attuazione dell’art.16 bis del d.l. 95/2012 convertito in l. 135/2012”.Si ricorda inoltre, più specificatamente che, oltre alle previsioni generali di cui sopra:
    – la d.g.r. n. X/5619/2016 dispone che: “Su entrambi i lati degli autobus deve essere apposta la dicitura ‘Autobus cofinanziato con risorse di Regione Lombardia’, in abbinamento con il marchio ‘Regione Lombardia’, secondo il layout che sarà definito dalle competenti Strutture regionali”;
    – la d.g.r. n. X/6024/2016 dispone che:
    ➢ “Su entrambi i lati degli autobus deve essere apposta la dicitura ‘Autobus cofinanziato con risorse pubbliche’, in abbinamento con il marchio ‘Regione Lombardia’, secondo il layout che sarà definito dalle competenti Strutture regionali”;
    ➢ in relazione alla richiesta di deroga, la stessa non può riguardare anche l’apposizione della fascia verde di riconoscibilità del sistema, che dovrà in ogni caso essere prevista. Per quanto sopra, si ricorda quindi che, i soggetti beneficiari devono verificare anche il rispetto delle prescrizioni relative alla colorazione e all’immagine dei veicoli, così come definite nei provvedimenti sopra richiamati.

Di seguito anche: d.g.r. 9 novembre 2009, n. VIII/10486 e allegato a colori