L’Agenzia

Chi siamo

L’Agenzia del TPL di Brescia è l’Ente pubblico non economico, dotato di personalità giuridica e di autonomia organizzativa e contabile, a cui – in base all’art. 7 della Legge Regionale n. 6 del 4 aprile 2012 (“Disciplina del settore dei Trasporti”) – sono attribuite e riservate le funzioni di programmazione, organizzazione, controllo, promozione e gestione delle risorse finanziarie riguardanti tutti i servizi di trasporto pubblico locale (TPL) nel territorio che coincide con l’intera provincia di Brescia, ivi incluso il comune capoluogo.

L’Agenzia opera come stazione appaltante per l’affidamento dei servizi di TPL nel bacino territoriale di competenza e approva il relativo sistema tariffario; provvede anche alla determinazione degli standard gestionali, qualitativi, tecnici ed economici dei servizi oltre ad effettuare il loro monitoraggio.

L’Agenzia del TPL di Brescia è stata costituita il 23 settembre 2013 con Decreto n. 8486 dell’Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia (BURL 26.09.2013).

L’Agenzia ha come Enti partecipanti la Provincia di Brescia (45%), il Comune di Brescia (45%) e la Regione Lombardia (10%).

La nomina del Consiglio di Amministrazione è avvenuta il 30.06.2014 mentre la composizione dei suoi Organi si è perfezionata con le nomine del Direttore il 30.09.2014 e del Collegio dei Revisori  in data 23.02.2015.

Ha avviato la propria attività operativa a fine febbraio 2015, in concomitanza con l’apertura dei suoi uffici in via Marconi, 12 a Brescia (fermata METRO BS “Marconi”) collocati nella ex chiesetta di S. Antonino.

Il 18 marzo 2015 si è svolta la presentazione pubblica dell’Agenzia che ha visto la partecipazione dei rappresentanti degli Enti partecipanti e la presenza della stampa e dei media a cui è stato illustrato il percorso amministrativo per la sua costituzione, le finalità, le funzioni assegnate e i temi di lavoro che saranno sviluppati nel periodo iniziale di attività.

Le funzioni

L’Agenzia ha assunto le funzioni precedentemente attribuite alla Provincia di Brescia e ai Comuni della provincia in materia di programmazione, regolazione e controllo dei servizi di TPL, che le sono trasferite de iure dal momento della sua costituzione, fatto salvo il periodo transitorio di start-up fino a raggiungere – come stabilito dalle norme regionali – la “piena operatività”, a seguito della quale essa provvede ad assumere la gestione amministrativa e finanziaria dei servizi di TPL nel bacino. Questi ultimi sono individuati nel Programma del TPL di bacino e vengono affidati a mezzo di gara pubblica.

Tra le attribuzioni dell’Agenzia – come dettagliatamente indicate al comma 13 dell’art.7 della Legge regionale 6/2012 – rientrano quelle riportate agli articoli 4 e 6 della Legge Regionale richiamata, ove sono elencate le funzioni e i compiti che, rispettivamente, le Province e i Comuni “esercitano – in forma associata con gli altri enti locali – nell’ambito delle agenzie per il trasporto pubblico locale” e che includono anche “lo sviluppo delle forme di mobilità sostenibile ed innovative e dei servizi di mobilità, anche di soggetti privati, da integrare con i servizi di trasporto pubblico” oltre che la “promozione e il sostegno di interventi ed azioni volti all’integrazione tra mobilità dolce e servizi di trasporto pubblico locale e regionale”.

Il bacino di competenza

Il territorio di competenza coincide con i limiti amministrativi della provincia di Brescia che per estensione si colloca al sesto posto in Italia con 4.785 km2 di superficie. Comprende 206 Comuni, con una popolazione complessiva di 1.264.966 abitanti (dato al 30.11.2014).